Primo PianoPrimo Piano 6 motivi per cui l’ebook è un buon strumento per fare giornalismo d’approfondimento

6 motivi per cui l’ebook è un buon strumento per fare giornalismo d’approfondimento

Pubblicato in data 30 Dicembre 2013

ebook, Giornalismo, informazione

1. L’ebook si presta a colmare uno spazio fisico, tra l’articolo lungo e il libro, poco adatto per quotidiani e magazine  (Long-Form Journalism e format del e-singles, dalle 5000 alle 30000 parole);

2. L’ebook permette di monetizzare immediatamente (Acquisto e/o abbonamento da store e/o ecommerce);

3. L’ebook permette di creare storie giornalistiche che coinvolgono il lettore e richiedono poco tempo per informarsi in modo approfondito. (Giornalismo narrativo, inchieste e reportage, letture da massimo 1h e 30 min.)

4. L’ebook permette di accorciare i tempi di produzione e pubblicazione rispetto ai fatti raccontati (Instant ebook);

5. L’ebook permette di aggiornare facilmente il contenuto e permette di seguire l’evoluzione dei fatti. (Reporting ebook).

6. L’ebook permette di arricchire la storia con contenuti multimediali progettare il contenuto con l’ausilio di diversi linguaggi multimediali (Immagini, video, audio, infografiche e data journalism)

Bonus – L’ebook permette di valorizzare l’archivio storico di articoli e di ripresentarli in modo nuovo. (Archivio di quotidiani e riviste).